26 Jun 2014

Un giorno al Nord


Continuano i nostri articoli sul “viaggio breve”;  una tipologia di turismo molto insidiosa, ma per alcuni è l’unica possibilità di programmare le proprie vacanze.

Il poco tempo a disposizione può farci commettere alcuni errori, per questo è bene programmare al meglio il nostro breve tour e seguire alcuni semplici accorgimenti.

Per programmare il nostro viaggio breve partirei dal presupposto che non esistono città turistiche e città “non-turistiche”; abbiamo la fortuna di vivere in Italia, un paese che trasuda cultura e storia, tradizioni locali e meraviglie ambientali da nord a sud.

Dopo i nostri articoli su Centro e Sud Italia, oggi andremo alla scoperta delle mete da non perdere nel Nord del Bel Paese e visitabili in un giorno o due.

Non potevamo non iniziare con  le Langhe e in particolare con  Serralunga d’Alba.

Il paesaggio è mozzafiato, trasuda storia e cultura, antica e moderna; arrivati ci accoglie il castello, con la sua bellissima sagoma protesa verso l’alto, che  domina sul borgo e ai suoi piedi, inizia una ragnatela di stradine disposte a raggiera. Il luogo è molto antico ed ha quasi mille anni di vita, quando all’inizio del secondo millennio su questo colle venne costruita la torre quadrata, a difesa e a simbolo di possesso. Attorno al borgo, quasi a coronare il tutto, i celebri vigneti di Barolo.

Non facciamo molti chilometri per raggiungere la seconda tappa del nostro viaggio, siamo a Casale Monferrato, nella provincia di Alessandria.


Una città d’arte, dove è possibile trovare palazzi barocchi, un Duomo in stile romanico, tra le costruzioni più antiche della città e la bella torre civica, simbolo della città e visibile da grandi distanze.

In Piazza castello si sorge il magnifico  Castello del Monferrato,  si trova il Teatro Municipale (1791) gioiello recentemente restaurato; con la crisi della dinastia gonzaghesca, il Castello di Casale andò incontro ad un declino inarrestabile. Dopo il passaggio della città e del Monferrato ai Savoia, nel 1708, per il Castello inizia il lunghissimo periodo di utilizzo a caserma.

Nel nostro tour, abbiamo fortemente voluto inserire un piccolo borgo, visitabile anche in mezza giornata ma a nostro parere imperdibile siamo al centro  dell´Oltrepò pavese, vicini a Voghera, perduta in mezzo alla tranquillità delle campagne e quasi improvvisa sorge Porana, con la bellissima chiesa in neogotico lombardo che  riproduce le caratteristiche salienti dello stile di questo periodo: archi acuti, volte a crociera con costoloni, contrafforti, abbondanza di vetrate colorate, guglie, pinnacoli.

Procediamo con una leggera deviazione verso sud e raggiungiamo Fontanellato  nella provincia di Parma; una città “slow”  per la qualità urbana, delle infrastrutture, dell’ospitalità e della valorizzazione delle produzioni tipiche ed enogastronomiche. Arrivati vi accoglie Rocca Sanvitale, fortezza medievale e corte rinascimentale padana, è il cuore urbanistico di Fontanellato. Circondata da un fossato e da una corona di portici e di edifici che delimitano l’ampia piazza irregolare, si presenta con un’eleganza aristocratica da cui traspare il passato militare.

 

Come ultima tappa del nostro “viaggio breve” al Nord Italia, vi suggeriamo le colline vinicole del Veneto;

la scelta è ampia, si può scegliere il versante vicentino o i colli Euganei, ma noi abbiamo optato per i Colli Trevigiani. Indubbiamente una tra le zone collinari più belle d’Italia.

 

Il territorio di dolci colline che circonda  Asolo è ricco di tradizioni contadine splendidi paesaggi e meravigliose ville palladiane, praticamente un mix unico di storia e cultura; veri e propri  luoghi del sapore che conservano intatta la sincerità di una tradizione secolare; le produzioni enogastronomiche sono frutto della sapienza antica che rivive ancora oggi.

 

 

 

LUCA L. by kissItaly


comments powered by Disqus

© KissItaly 2014 - info@kissitaly.com