06 Feb 2015

Carnevale 2015


Pronti a festeggiare il Carnevale?
Insieme scopriremo le mete più gettonate di quest’anno e gli eventi da non perdere
Il Carnevale è una festa antichissima, celebrata nei paesi di tradizione cristiana, in cui le maschere rappresentano i vizi e le virtù umane. Lo spirito goliardico, tuttavia,  richiama le più antiche cerimonie greco-romane in onore del dio Bacco e Saturno.
Da sempre le protagoniste della festa sono le maschere, i carri allegorici e le sfilate in piazza; eventi imperdibili che affascinano grandi e piccoli. L’Italia vanta la presenza dei carnevali più antichi e famosi del mondo. Scopriamoli insieme.

Iniziamo con una chicca, il Carnevale di Mamoiada, un piccolo paese al centro della Barbagia, situato a poca distanza dal massiccio del Gennargentu e dal Supramonte di Orgosolo.
Questa festa rappresenta uno dei momenti più intensi del folclore sardo; le maschere tradizionali di questo carnevale sono i Mamuthones, una maschera nera di legno d'ontano o pero selvatico, dall'espressione sofferente o impassibile; sulla schiena portano "sa carriga", campanacci dal peso di circa 30 kg.
Rappresenta certamente un Carnevale alternativo, diverso ma fortemente rappresentativo della cultura e delle tradizioni sarde.


A Venezia i festeggiamenti del carnevale iniziano domenica 8 febbraio con l’emozionante volo dell’angelo del Carnevale in Piazza S. Marco; come ormai da tradizione, sarà la Maria vincitrice del Carnevale 2014 Marianna Serena a vestire i panni del nuovo Angelo dell'edizione 2015.
Ad accompagnare questo spettacolare evento ci sarà la classica festa in maschera densa di colori e fascino e presumibilmente i turisti troveranno anche un altro elemento tipico della città ad aspettarli: l’acqua alta che secondo le previsioni accompagnerà la festa per la prima parte della settimana.

Inoltre i cantieri navali della Serenissima Repubblica di Venezia ospitano la seconda edizione di “Notti all'Arsenale” il 7 e l'8 febbraio e dal 12 al 17 febbraio, l’Arsenale di Venezia si veste di magia, teatro, musica e sensazionali effetti pirotecnici sull’acqua e si trasforma nel Carnevale all’Arsenale.

Alle porte di Trieste a Villa Opicina, giunto alla sua 48esima edizione, il Carnevale Carsico rappresenta a pieno lo spirito di questo territorio, crocevia culturale e luogo d’incontro di costumi e tradizioni diverse.
Abiti coloratissimi e splendide coreografie invaderanno anche le stradi di Muggia(TS) dove ben otto compagnie si sfideranno mettendo in mostra il loro talento artistico e lo spirito goliardico tipico del Carnevale.

Altro grande classico che non poteva mancare è il Carnevale di Viareggio; dal 1873 una delle più grandi manifestazioni folcloristiche all’insegna dell’irriverenza tipica di questa terra e del divertimento.
La città toscana offre inoltre la possibilità di rivivere la storia del Carnevale in un grande spazio espositivo, il Museo del Carnevale, dove è possibile toccare con mano un patrimonio storico, artistico e culturale che si tramanda da oltre un secolo.
Tutte le info sono visibili sul sito dell’evento  http://viareggio.ilcarnevale.com/


Tra i più antichi al mondo, il Carnevale di Fano, anche quest’anno  vi stupirà con maschere e carri allegorici. Per gli abitanti di Fano il carnevale è una cosa seria, tanto che nel 1540 inseriscono nel loro Statuto la necessità di festeggiare il Carnevale. Certamente uno spettacolo imperdibile e una bella occasione per visitare la bella città di Fano.

I sette vizi capitali saranno il tema di fondo del Carnevale 2015 di Putignano. Numerosi gli eventi in programma: spettacoli teatrali, l’angolo dei libri, le rassegne cinematografiche, i laboratori, le giornate di studio e gli appuntamenti gastronomici, assieme agli appuntamenti tipicamente carnascialeschi, condiscono la 621esima edizione della manifestazione pugliese.

Come avrete certamente intuito le occasioni non mancano, a voi la scelta di dove trascorrere i giorni più pazzi dell’anno.


LUCA L. by kissItaly


comments powered by Disqus

© KissItaly 2014 - info@kissitaly.com