11 Dec 2014

Ascoli Piceno, Città del Travertino


In compagnia di Sara Almonti, KissItaly vi porta alla scoperta di Ascoli Piceno e il suo bellissimo territorio, fatto di tradizioni e anche di innovazione.

Sara Almonti, insieme a Chiara Poli, lavora al progetto “Made in Italy Eccellenze in Digitale”, al quale le due ragazze sono risultate vincitrici per la provincia di Ascoli Piceno, città dove vivono e dove da qualche mese aiutano le PMI (Piccole e Medie Imprese) del territorio a migliorare la loro presenza sul web o, se necessario, a muovere i primi passi online.

Un impegno che ben si concilia con il legame affettivo che Sara ha con questa terra: “Ascoli Piceno è il capoluogo della Provincia nella quale sono nata e nella quale sono nati entrambi i miei genitori. Qui ho studiato fino al liceo e sono cresciuta, ho visto questo territorio cambiare e portarsi dietro storie e imprese che oggi credo valga la pena raccontare al mondo.”

L’idea di partecipare al progetto Eccellenze in Digitale nasce da un suo sogno, ci racconta: “Ho studiato in una facoltà ad indirizzo umanistico, lingue ad indirizzo aziendale. L'internazionalizzazione è l'ambito nel quale mi piacerebbe lavorare in futuro ma mi mancava un'esperienza pratica nel mondo di Internet e delle nuove tecnologie, strumenti indispensabili per chi vuole internazionalizzarsi oggi o vuole più semplicemente esportare.”

Una città, Ascoli Piceno, nella quale il lavoro di digitalizzazione delle imprese è ancora agli inizi e richiede grandi energie, che a Sara e Chiara certo non mancano: “Tantissime attività del Piceno, sia turistiche che di produzione hanno al momento una scarsa visibilità online, o a volte alcuna, proprio perchè manca alle Pmi e ai gestori delle strutture ricettive del territorio l'alfabetizzazione adeguata sulle potenzialità del web e sugli strumenti che permettono loro di promuoversi e vendere al meglio. 

Eccellenze in digitale può fornire loro questa opportunità e si arriverà a capire che il web è lo strumento attraverso il quale i prodotti, venduti all'estero, susciteranno un maggiore interesse verso il territorio, portando gli acquirenti a decidere di visitare le città del Piceno per beneficiare di storia e tradizioni di cui si può fare esperienza soltanto in loco.”

Proprio per questo le opportunità ad Ascoli Piceno in questo ambito sono molte, vista la varietà e la poliedricità del territorio e di conseguenza delle attività e delle imprese esistenti: “Il nostro è un territorio multiforme, si parte dalle pendici dei Monti Sibillini per arrivare fino al mare Adriatico con la Riviera delle Palme. Presenta varietà paesaggistiche e di colture diverse. A queste si sommano tradizioni artigiane e agricole variegate. Le attività produttive di spicco del territorio, oltre al turismo, riguardano l'agricoltura, principalmente dell'oliva tenera ascolana unita alla vinicoltura, all'itticoltura e al florovivaismo per la produzione di vivai e piante ornamentali. Per quel che riguarda l'artigianato troviamo tra i tanti le ceramiche di Ascoli e il merletto al tombolo e infine il travertino ascolano, eccellenza unica tra le pietre naturali estratte nel nostro Paese che crea un forte richiamo turistico per la città.”

 

Ed è proprio del Travertino che concentriamo la nostra attenzione, una pietra famosa in tutto il mondo per le sue qualità e la sua grande bellezza, utilizzato nell’architettura e nell’arte.

“Il travertino si estraeva nelle cave vicine alla città - S. Marco, Rosara e Acquasanta Terme, queste ultime ancora attive - e veniva utilizzato non solo localmente, ma esportato in diverse regioni d'Italia e all'estero. Fa parte del progetto originario col quale Sacconi intendeva erigere l'Altare della Patria a Roma.  E' un materiale che oggi possiamo ammirare nelle vie del centro di Ascoli in diversi usi e fattezze. Ponti, strade e sculture ne sono una testimonianza ma piazza Arringo e Piazza del Popolo, il cosiddetto salotto di Ascoli e annoverata tra le piazze più belle d'Italia, ne sono rivestite.”

Una pietra che non conferisce solo bellezza e lustro ad un territorio e ad opere sparse per tutta l’Italia, ma rappresenta anche una fonte importante di attrazione turistica per il territorio di Ascoli Piceno: Ascoli Piceno è soprannominata "La città del Travertino", e con questo nome è stata avviata la procedura per fare diventare il centro storico patrimonio dell'Unesco. Questo materiale è divenuto la pietra della città, poichè il centro ne è ricoperto rendendola suggestiva ed è più in generale il materiale più ricorrente nel contesto paesaggistico in cui è inserita. Tutto ciò ne favorisce la riconoscibilità nel Mondo e aumenta l’interesse che può suscitare negli eventuali turisti. Sul web è già ampiamente conosciuto l’hashtag #ascolicittàditravertino che in parte l’ha resa nota e favorisce l’espansione degli scatti su Instagram e Twitter.”

Se anche voi, amici di KissItaly, siete rimasti colpiti dalle parole di Sara e ne siete incuriositi, non vi resta che fare i bagagli e partire alla volta di Ascoli Piceno, a scoprire i luoghi del Travertino e tutte le bellezze che questa splendida terra conserva. E non dimenticate di creare il vostro Diario di Viaggio su www.kissitaly.com, per regalare anche a noi lo stupore, il divertimento e la bellezza del vostro nuovo viaggio.

 

Andrea Foti by KissItaly

(photo via web)


comments powered by Disqus

© KissItaly 2014 - info@kissitaly.com