09 Apr 2014

A spasso per musei


Tra le sue meraviglie…l’Italia può certamente annoverare una rete di musei da record; solo per dare alcuni numeri sono 4.588 i musei e gli istituti similari, pubblici e privati, aperti al pubblico  3.847 i musei, gallerie o collezioni, 240 le aree o parchi archeologici e 501 i monumenti e complessi monumentali.

In Italia 1 comune su 3 ospita  almeno una struttura a carattere museale, le regioni col maggior numero di strutture sono la Toscana che ospita 550 aree museali e l’Emilia Romagna con 440, mentre nel solo Sud Italia è concentrato più del 52% dei musei e aree archeologiche del paese. Ma la ricchezza dei musei italiani non è esprimibile solo a numeri…per questo vi proponiamo un piccolo tour tra i musei più visitati in Italia

 Museo delle Antichità Egizie

Inizia da nord con Torino e le meraviglie Egizie raccolte  in questo museo; tanto importante da poter affermare che «La strada per Menfi e Tebe passa da Torino»

Il museo è costituito da un insieme di collezioni che nel corso del tempo sono sempre aumentate, alle quali si devono aggiungere i ritrovamenti effettuati a seguito degli scavi condotti in Egitto dalla Missione Archeologica Italiana tra il 1900 e il 1935.

Il Museo delle antichità Egizie raccoglie al suo interno opere uniche e inestimabili, come la stele per Djehutinefer e la moglie Benbu (Nuovo Regno, XVIII dinastia, regno di Amenofi III), il Cofanetto da toeletta di Merit (1428-1351 a.C.) e una statua del re Ramesse II (1279-1213 a.C.), il ritratto capolavoro del faraone egizio più famoso; tra l’altro sono numerose le statue che ritraggono le varie divinità egizie.

Il museo è strutturato su 3 livelli, il primo sull’arte e i Saperi degli antichi Egizi, il secondo sui I corredi funerari e infine Lo Statuario e il Tempio di Ellesija. Il Museo Egizio di Torino è sta vivendo un periodo di grandi trasformazioni e lavori per migliorare l’accessibilità ma nonostante questo  è sempre aperto al pubblico.

 

Dal Piemonte arriviamo in Toscana e qui non poteva mancare Firenze con il suo polo museale.

Per Firenze non abbiamo infatti scelto un singolo museo ma proprio l’intero polo per sottolineare l’importanza di creare rapporti sinergici tra le realtà culturali del territorio e la capacità di vivere la città come un unico percorso culturale e turistico.

Il Polo raccoglie la Galleria degli Uffizi uno dei musei più famosi del mondo per le sue straordinarie collezioni di dipinti e di statue antiche Le sue raccolte di dipinti del Trecento e del Rinascimento contengono alcuni capolavori assoluti dell'arte di tutti i tempi. Basta ricordare i nomi di Giotto, Simone Martini, Piero della Francesca, Beato Angelico, Filippo Lippi, Botticelli, Mantegna, Correggio, Leonardo, Raffaello, Michelangelo, Caravaggio.

Infine giù al sud, per scoprire la perla campana del Circuito Museale Complesso Vanvitelliano - Reggia di Caserta (Palazzo Reale, Parco di Caserta); Il Palazzo Reale di Caserta nasce dall'idea precisa di pianificare il territorio di Caserta assurta a capitale del Regno di Napoli. Maestoso, elegante, il Palazzo Reale di Caserta unisce un impianto severo ai prodigi scenografici di una tipica Reggia settecentesca.

Abbiamo scelto la Reggia di Caserta proprio perché  nelle domeniche di Aprile sarà possibile a piccoli gruppi (massimo 20 persone) visitare la zona calpestabile della volta ellittica, originariamente destinata ad ospitare i musicisti impegnati a Corte, con splendido affaccio sullo scalone d’onore e la parte superiore, per osservare il complesso sistema di elementi che sostiene la doppia volta.

 

Come abbiamo detto all’inizio nel nostro paese  sono presenti più di 4.000 musei e il turismo culturale rappresenta teoricamente un bacino enorme di possibili introiti economici; un modo  per diffondere e valorizzare il nostro patrimonio artistico culturale passa certamente attraverso i social network. E’ stato certamente questo l’intento di #museumweek 2014 quello di creare una buona “comunicazione” del brand Italia e valorizzare, così  le infinite meraviglie raccolte nel nostro paese.

 LUCA L. by kissItaly


comments powered by Disqus

© KissItaly 2014 - info@kissitaly.com